Sedazione Cosciente

Paura del dentista? C’è la sedazione cosciente! tecnica di analgesia sedativa

La sedazione cosciente con protossido d’azoto è una tecnica di analgesia sedativa che trova la sua applicazione ideale in soggetti odontofobici, ansiosi e in odontoiatria pediatrica.

Il paziente si troverà sedato, cioè impassibile a tutto ciò che provoca stress, rimanendo allo stesso tempo cosciente, quindi perfettamente vigile e collaborante e in grado di rispondere agli stimoli e alle richieste del medico.

Questo stato di sedazione si ottiene con la somministrazione di un gas anestetico, una miscela di protossido d’azoto e ossigeno (miscela al 50% di ossigeno e 50% di protossido d’azoto Livopan), attraverso una mascherina nasale. L’induzione dell’effetto della sedazione avviene in circa due, tre minuti.

Il professionista può così procedere, lavorando in maniera ottimale, alle cure più semplici. Per quelle più complesse viene praticata anche l’anestesia locale, senza che il paziente avverta ansia e paura per il famigerato ago della siringa.

Un effetto importante che si ottiene attraverso questa pratica è quello dell’innalzamento della soglia del dolore.

La sedazione cosciente potenzia l’effetto dell’anestetico e minimizza la percezione del trascorrere del tempo.

Elimina ansia, paura, stress, disagio, inquietudine, nervosismo ed impazienza.

Euforizza, lascia una piacevole sensazione di benessere e, molto importante, inibisce o elimina il riflesso del vomito.

Un vantaggio di questa tecnica è riscontrabile nel fatto che l’aerosol che si inala è un non farmaco che viene eliminato per via respiratoria, senza il lavoro di reni e fegato, come succede invece per i medicinali.

Appena cessa la somministrazione di protossido, in pochi minuti, scompaiono gli effetti.; non rimane traccia né del gas né dello stato di sedazione e il paziente quindi può tornare a casa, anche guidando, come se niente fosse successo.